La Netiquette di UniGens

Nelle relazioni interne ed esterne, UniGens tiene molto a garantire il rispetto di tutti.

Per questo motivo si è dotato di un codice di comportamento da applicare quando si entra in contatto con terze parti, utilizzando i numerosi strumenti informatici messi a disposizione.

Di seguito le linee guida da seguire…

  1. Prima di interagire con i diversi canali è bene leggere in anticipo i messaggi che vengono generalmente pubblicati prima di inviare i propri: in questo modo ci si rende conto dell’argomento e del metodo con il quale quest’ultimo viene trattato nella nostra Community.
  2. Se si manda una mail, è bene che essa sia sintetica e descriva in modo chiaro e diretto il problema. Specificare sempre, in modo breve e significativo, l’oggetto del testo incluso nella mail. Quando si utilizza la “firma” di posta elettronica dell’Associazione, attenersi a quanto previsto.
    Le caratteristiche di chiarezza e di sinteticità valgono anche per l’invio di messaggi o post all’interno dei social
  3. Nella redazione del testo (mail o messaggio social) non scrivere mai in maiuscolo o in grassetto un intero messaggio, poiché può venire inteso come urlare nei confronti dell’interlocutore;
  4. Curare lessico, grammatica, ortografia ed interpunzione per agevolare la comprensione altrui (vedi).
  5. Non essere intolleranti con chi commette errori sintattici o grammaticali; se si ritiene, si possono far notare gli errori, al solo scopo di aiutare a migliorare la qualità della comunicazione, ma sempre in forma privata e mai utilizzando il canale “pubblico”. Ricordiamoci che chi scrive è comunque tenuto a migliorare il proprio linguaggio in modo da risultare comprensibile alla collettività.
  6. Non divagare rispetto all’argomento del newsgroup o della lista di distribuzione via posta elettronica.
  7. Evitare, quanto più possibile, l’inoltro delle mail ricevute a nuovi utenti (copia “per conoscenza”, copia per “conoscenza nascosta”), allargando così la platea dei destinatari. In genere la mailing list garantisce la corretta veicolazione del messaggio includendo soli gli utenti che sono effettivamente interessati.
  8. Se si risponde a un messaggio (“quote”), evidenziare i passaggi rilevanti del messaggio originario in cima alla risposta, allo scopo di facilitare la comprensione da parte di coloro che non lo hanno letto, ma non riportare mai sistematicamente l’intero messaggio originale, se non quando necessario.
  9. Non condurre “guerre di opinione” sulla rete a colpi di messaggi e contromessaggi: se ci sono diatribe personali, è meglio risolverle via posta elettronica in corrispondenza privata tra gli interessati.
  10. Non pubblicare / diffondere mai, senza l’esplicito permesso dell’autore, il contenuto di messaggi di posta elettronica.
  11. Non pubblicare messaggi non pertinenti o che semplicemente prendono le parti dell’uno o dell’altro fra i contendenti in una discussione.
  12. Leggere sempre le FAQ (Frequently Asked Questions) relative all’argomento trattato prima di inviare nuove domande.
  13. Non inviare tramite posta elettronica messaggi pubblicitari o comunicazioni che non siano state sollecitate in modo esplicito. Allo stesso modo non è consentito trattare di temi non afferenti le attività dell’Associazione, né tantomento contenuti di tipo politico, religioso. sociale, raziale

Per ogni problema inerente tale materia la funzione Comunicazione & Social Life è a disposizione di tutti gli associati.

X