Cosa c'è di nuovo

19 Ottobre 2018 - Primo incontro nazionale di UniGens al Pavillon a Milano

19/10/2018

Si è tenuto lo scorso 19 ottobre a Milano, presso il Pavillon, il primo incontro nazionale UniGens. Erano presenti circa 500 partecipanti: volontari UniGens e colleghi UniCredit educatori finanziari impegnati nel Programma Start Up your Life di Alternanza Scuola Lavoro.
Non potendo essere fisicamente presenti all’evento si sono collegati in streaming anche 130 colleghi UniCredit.

È stata un’occasione unica per fare il punto della situazione e condividere il lavoro svolto, per definire aspettative e piani concreti di azione e soprattutto ricevere il commitment necessario affinché il prossimo periodo sia ricco di iniziative da seguire su tutto il territorio.
Ma su tutto è stata l’occasione per ritrovarci, per “vederci”, per riconoscersi nella comune volontà di “costruire insieme il futuro che sogniamo”.
Conduttore della giornata e “bravo presentatore” è stato Gianni Ravalli, referente UniGens per la Region Centro.
Gianni ha saputo con arguzia, sensibilità e competenza condurre brillantemente la giornata.
Alla fine, ciliegina sulla torta, ci ha anche emozionati regalandoci una sua splendida performance canora, una sorta di inno di UniGens.

Gli interventi

Il meeting si è aperto con il saluto del presidente dell’Associazione, Claudio Camozzo, che ha fatto gli onori di casa, coinvolgendo sin da subito Dario Prunotto, responsabile Social Impact Banking di UniCredit.

E’ stata poi la volta di Giovanni Ronca, Co-Head Italy di UniCredit, che ha voluto sottolineare il valore strategico per UniCredit della nostra Associazione. “UniGens ci fa mantenere i piedi per terra, dandoci la possibilità di rimanere collegati con una realtà che, in caso contrario, rimarrebbe lontana dal nostro sguardo e raggio d’azione. Ci dà la possibilità di mettere in relazione quanto è stato fatto in passato con il cambiamento che vogliamo realizzare nel presente e nel futuro. Per tutti questi motivi UniGens non è un’iniziativa carina, bensì un fattore produttivo del business cruciale”.
Parole che sottolineano quindi come “il futuro che sogniamo” possa essere realizzato anche con una partnership significativa con UniCredit.

Dario Prunotto, Responsabile del progetto Social Impact Banking, ha commentato: “I volontari UniGens non sono solo persone che hanno scelto di dedicare il loro tempo libero agli altri, sono volontari di competenza con un bagaglio di conoscenze e professionalità capace di dare un beneficio effettivo alle persone e fare la differenza nel loro futuro. Inoltre, i volontari non si muovono semplicemente sul territorio, ma si muovono dentro al territorio, sono parte integrante delle sue dinamiche positive”.

Erano presenti al meeting anche alcuni giovani “talenti” del programma di UniCredit Impacter. In un interessate confronto “generazionale” i giovani Impacters hanno posto alcune stimolanti domande a Claudio Camozzo e Dario Prunotto.

Startup your life

In occasione dell’incontro si è tenuta anche la premiazione dell’iniziativa Startup your life, il programma UniCredit per l’Alternanza Scuola Lavoro per supportare lo sviluppo della cultura finanziaria tra i giovani, aumentare la consapevolezza economica e incoraggiare lo spirito imprenditoriale degli studenti dei licei e degli istituti tecnici e professionali.

All’evento erano presenti gli studenti delle scuole vincitrici e oltre 300 scuole partecipanti collegate in streaming.

Due le scuole proclamate vincitrici: il Liceo Scientifico Aristotele di Roma che ha illustrato l’idea di una carta per la gestione di un fondo cassa comune e l’Istituto Professionale Gaetano Pessina di Como che ha presentato una nuova modalità di pagamento per le persone portatrici di handicap mentali.

I premi, consegnati da Maurizio Beretta responsabile di Group Institutional Affairs and Sustainability di UniCredit e da Massimiliano Gianotti di UniCredit Social Impact Banking, sono stati ritirati da una “emozionata” rappresentanza dei ragazzi e dai loro insegnanti.

Oltre alla targa ricordo, quale tangibile riconoscimento alle scuole vincitrici, UniCredit ha donato l’allestimento di un’aula con venti postazioni multimediali (cinque a coloro sono state oggetto di menzione).

Parlano i Soci Fondatori

Per entrare poi nel dettaglio delle attività che impegnano e impegneranno la nostra Associazione è stata organizzata una tavola rotonda alla quale hanno partecipato i soci fondatori di UniGens.

Molti i temi trattati: la motivazione e l’arruolamento dei volontari, i servizi di volontariato, le sedi la formazione e gli strumenti, etc..
E’ emersa la consapevolezza del valore di quanto i volontari fanno per i territori, del bisogno delle nostre competenze nelle categorie più vulnerabili, del supporto fondamentale fornito ai giovani nella fase di impostazione del loro futuro.

Intervento di J.P. Mustier, AD di UniCredit

All’evento non poteva mancare Jean Pierre Mustier, che sin dall’inizio dell’esperienza di Social Impact Banking ha evidenziato l’importanza del volontariato di competenza.
L’AD di UniCredit ha commentato: “Per fare bene dobbiamo fare del bene. UniCredit è impegnata a costruire una società più equa e aperta: per questo siamo impegnati nell’identificare, finanziare e promuovere programmi con un impatto sociale positivo. Penso che il ruolo dei volontari sia fondamentale e che il loro impegno sia un elemento chiave per lo sviluppo sociale dei nostri territori. UniGens esiste grazie alla dedizione delle persone che nasce in un ambiente di lavoro positivo come il nostro, dove è importante l’impegno di tutti”.

Alla conclusione dell’intervento, Claudio Camozzo e Dario Prunotto hanno consegnato a Jean Pierre Mustier un’Elkette vestita con i colori della nostra Associazione oltre alla tessera numero 1.000, di buon auspicio per la crescita dei nostri iscritti e per il raggiungimento dell’obiettivo che l’Associazione si è data nel breve periodo.
Mustier ha molto gradito ed “ha alzato l’asticella” auspicando di poter avere a breve la tessera numero 10.000!

Testimonianze

Molto tempo è stato dedicato ad alcune testimonianze di persone che si relazionano con UniGens. Il Centro Servizi per il Volontariato della Lombardia che ha parlato delle caratteristiche e degli sviluppi del volontariato in Italia. La Fondazione Operti, partner di UniGens per il Microcredito, CAPAC beneficiario di alcune iniziative di educazione finanziaria da parte dei volontari UniGens.
E per finire una testimonianza molto sentita e vera di accompagnamento di un volontario UniGens ad un emozionato giovane imprenditore.

Un dato comune: tutti hanno sottolineato il valore dell’esperienza e della competenza elargite dai nostri volontari, come motore per lo sviluppo dei territori e per la creazione di “una società più equa ed inclusiva”.

WORLD FOOD PROGRAMME

In conclusione dell’evento, Dario Prunotto ha annunciato l‘iniziativa di UniCredit e Mastercard a sostegno dello School Food Programme, il programma di pasti scolastici all’interno del più ampio World Food Programme, il programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite.
Mastercard e UniCredit, attraverso UniCredit Foundation, hanno concordato di donare 1 milione pasti nelle scuole in Uganda per sostenere la salute, l'educazione e lo sviluppo dei bambini di quel territorio.

E i volontari UniGens cosa faranno?
Non è ancora deciso nel dettaglio quale sarà il contributo all’iniziativa dei volontari UniGens. In ogni caso, in termini generali, si tratterà di un sostegno dell’iniziativa a livello territoriale. A seguire i dettagli

Conclusioni

E’ stato un bel momento di condivisione per proseguire con slancio nel nostro volontariato di competenza.
Siamo stati bene insieme e abbiamo consolidato la nostra voglia di fare bene il bene.
Un segno tangibile del valore della giornata sono state le circa 100 adesioni ad UniGens raccolte in desk attrezzati e presidiati dai nostri volontari.

Alla prossima!

19 Ottobre 2018 - Primo incontro nazionale di UniGens al Pavillon a Milano